martedì 20 aprile 2010

Oliveri e...i calcoli astrologici del matematico e filosofo Lucio Taruzio Firmano.

Sottotitolo:Oliveri, ieri,su Tirreno tv.

Uno dei miei amici più cari mi ha suggerito di pubblicare, i post sul blog, solo il giorno dopo averli scritti: si sa,rileggendo "a mente fresca" capita spesso di correggere errori o incongruenze che magari a "caldo" sfuggono. Agendo in tal modo, si può anche "rivedere" una opinione manifestata, in uno scritto, la sera prima: se l'indomani, rileggendo in tutta serenità, quanto scritto si rivelasse "voce dal sen fuggita"?
Insomma:"Meglio dormici sopra e poi pubblicare!" Un invito alla prudenza,questo in sintesi, il consiglio del mio saggio amico.
Devo dire che,testone come sono, di solito sento i consigli di tutti ma, finisco col fare sempre di testa mia. Stavolta,però, voglio dare ascolto al suggerimento e ho deciso di pubblicare domani, mercoledì, questo post. Il perchè e' presto detto: sono inc..."arrabbiato" e tanto. Mi rendo conto che potrei "straparlare". Oggi e' martedì. Sono le 22,5o . Poco fa e' andato in onda, su una rete televisiva locale,un servizio su Oliveri dal titolo:"Oliveri, discariche a cielo aperto". La tesi sostenuta dalla tv , supportata dalle immagini mandate in onda,e' stata: la spiaggia di Oliveri e' ridotta ad una discarica , la strada alle spalle delle scuole elementari,pure. Per non parlare, poi, dell'area sopra il cimitero!
E che dire dei marciapiedi in condizioni pietose ed invasi dalle erbacce o degli alberi abbattuti.... Insomma, l'impressione che uno spettatore può ricavare dal servizio televisivo e' che, Oliveri sia tutto immondezzaio e degrado. Cosa che non e'. Sostenerlo oltre che non veritiero, non giova a nessuno, tantomeno al turismo.
Ora, che in paese ci siano alcune aree di degrado e' vero ma:"perchè?"Soprattutto, di chi e' la colpa? Rispondere a queste domande e' importante perchè, solo se si individuano le cause ed i responsabili, poi, ai mali si possono trovare rimedi. Andiamo con ordine:

1. Spiagge.
Il 27 giugno 2009 ha avuto luogo la tanto attesa "giornata ecologica"
(leggi quì) Scrivevo in quella occasione: "Amministratori, sindaco in testa, scout, semplici cittadini,si sono dati appuntamento,davanti le scuole, per dare il via, ad un opera di pulizia generale della spiaggia che ha visto il coinvolgimento di camion, ruspe, trattori.....E'stato rimosso dalla spiaggia di tutto: dalle erbacce,a vecchi scaldabagni, water e immondizia di ogni tipo e d'ogni specie.....Un plauso a tutti i volontari coinvolti che,con grande spirito di abnegazione, hanno svolto,per il paese tutto, un opera meritoria: Bravi!" Accadeva a giugno. Se a distanza di 10 mesi la spiaggia e' di nuovo sporca:di chi e' la colpa? In tv nessuno ha detto che fra i civilisimi fruitori delle nostre spiagge e non solo tra loro, ci sono, anche, alcuni "lanzichenecchi" che intendono la cosa pubblica come "cosa loro". Oliveri Libera se ne e' già occupata in altre occasioni (leggi quì) oppure (quì).Possessori di un senso civico preistorico, pregno di maleducazione e ignoranza, costoro vandalizzano il nostro territorio, abusano di tutto, non rispettano nulla, lordano ovunque.Diciamo le cose come stanno! Non limitiamoci, però, alle sole lamentele, chiediamoci: Cosa si può fare? Intanto voglio dire chiaro e tondo che trovo ingrato prendersela con l'amministrazione comunale in carica che si e' così tanto prodigata, a giugno 2009, per pulire la spiaggia. Se i vandali sono tornati in azione,non e' colpa loro! Certo, oggi tocca agli attuali amministratori provvedere a far pulire ma, se vogliamo evitare che ad ogni inizio della stagione estiva il problema si ripresenti, dobbiamo assumerci tutti, come cittadini, le nostre responsabilità: se vediamo qualcuno insozzare le nostre spiagge, usandole come discarica: denunciamolo! La spiaggia e' di tutti e tocca a tutti difenderla!


2. La strada alle spalle delle scuole elementari.
Il servizio televisivo ha documentato,con scandalo, che lungo la via, alle spalle della recinzione, e' stato depositato di tutto. Ora, chiunque sia il responsabile e qualunque siano le motivazioni che hanno indotto a trasformare quello spazio in una discarica, non vi e' dubbio che,oggi, quei rifiuti vadano rimossi e al più presto. Punto.

3. Area sopra il cimitero.
Il servizio televisivo ha documentato l'esistenza di una "abusiva" discarica di inerti. Tale esistenza è sicuramente deprecabile ma, permettetemi due domande: ad Oliveri, la discarica "non abusiva" di inerti, dov'è? Dove si deve smaltire questa tipologia di rifiuti?
Non intendo giustificare, certo, con queste domande, alcun tipo di abusivismo ma, le ritengo domande legittime e sacrosante, dalla cui risposta dipende la soluzione del problema. Voglio spingermi oltre e fare una proposta ai nostri amministratori: perchè a posto della realizzazione dell'impianto di compostaggio,
(leggi quì) che tante polemiche ha suscitato in paese, non si realizza, nella stessa area, l'utile e necessaria discarica per inerti? Potrebbe servire a "svelenire il clima generale di conflittualità che da mesi domina ad Oliveri" e a mettere d'accordo tutti!

4. Marciapiedi in condizioni pietose, sporcizia ed erbacce.Alberi.
In passato,Oliveri Libera ha più volte segnalato,(leggi quì) o ad esempio (quì) lo stato pietoso di strade e marciapiedi e lo stato di incuria e abbandono in cui si trovano: numerosi sono i post del blog dedicati all'argomento! Si tratta, però, di un eredità delle aministrazioni del passato, fatta di disattenzione e negligenza
, scelte poco lungimiranti o decisamente sbagliate che non si può certo imputare ai nostri amministratori attuali. A loro e' giusto chiedere di provvedere, questo certamente. Bisogna,però, riconoscere, dopo anni di immobilismo, che questa amministrazione qualcosa sta facendo, per risolvere il problema ed e' in programma il rifacimento dei marciapiedi. Certo, un discorso a parte merita l'abbattimento degli alberi. La relazione degli "esperti" esibita sul sito del comune (leggi quì) recita: "si consiglia una drastica riduzione della chioma o l'abbattimento". La relazione suggerisce due opzioni, mica c'è scritto: abbattete tutti gli alberi! Cosa penso in proposito, cari lettori, lo sapete già e ne ho "parlato"diffusamente nel post quì.

Adesso basta, e' tardi e non voglio scrivere più. Non so se sono stato prudente,come suggerito dall'amico.
Rileggendo questo post mi sono chiesto, addirittura, se non abbiano ragione coloro che sostengono che Oliveri Libera e' un blog che, in paese, scontenta ...tutti. Forse e' vero ma, come ho avuto modo di ribadire il 13 marzo ( leggi quì): "I miei avversari di allora, oggi amministratori, non li reputo miei nemici: se fanno bene, lo riconosco e li sostengo. Se fanno male lo dico e propongo soluzioni alternative. Punto."

Aggiornamento prima della pubblicazione mercoledì 21 aprile ore 10,35
Ok lo ammetto, nello scrivere questo post, non ho seguito completamente i consigli dell' amico ma, ho una giustificazione: secondo i calcoli astrologici del matematico e filosofo del I secolo a.C. Lucio Taruzio Firmano,
oggi,si festeggia il 2762° natale di Roma. Secondo Firmano, Romolo avrebbe fondato la città di Roma proprio il 21 aprile del 753 a.C. Cosa c'entra? E' di Roma che stiamo parlando! A proposito di Roma, è stato Uno che aveva sempre ragione a sostenere che:e' giusto "dare a Cesare quel che e' di Cesare!" Quindi...

Maurizio Pirrotti

fonte: http://www.italiaculturale.it/21-aprile-il-natale-di-roma/

5 commenti:

  1. Solo la verità rende liberi!

    RispondiElimina
  2. Te lo dico con il cuore in mano: hai ragione! Io sarò uno dei primi per dare una mano a pulire le spiaggie alla prossima "giornata ecologica", ma sono certo, che quelli che si lamentano sempre, non ci saranno.
    Juergen

    RispondiElimina
  3. CHI DIMENTICA E’ COMPLICE!
    Se si va su Internet e si digita questa frase, si vedono spuntare un migliaio di pagine che la contengono. Per non tirarla per le lunghe, io rivolgo a te, caro Maurizio, queste parole e ti invito a riascoltarti nel comizio del 30 maggio dell’anno scorso: in campagna elettorale.
    Oggi, quasi, sembra che tu abbia dimenticato le immagini e le parole che hai pronunciato. Te ne ricordo alcune: parlando del degrado del parco giochi e della piazzetta annessa <<…è come se li ospitassimo nel salotto di casa,…e la vergogna che si prova come cittadini – come cittadini di Oliveri , intendo – è tanta!..>>, <<…panchine scassati, immondizia, pavimentazione saltata e da rifare, fontana piena di rifiuti – la state vedendo adesso – scritte sui muri…>>.
    Quindi il dubbio mi viene: sei forse complice dell’attuale amministrazione?
    Come disse Andreotti: A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA.
    Forse avevi ragione allora a prendertela con le amministrazioni passate, forse hai ragione adesso a prendertela con il poco, o meglio, inesistente senso civico di quei cittadini che degradano così il nostro paese. Quello che abbiamo visto nel servizio in TV è ciò che vediamo tutti i giorni. Va da se che tutti i giorni non vediamo le ramaglie dei pini e i pini stessi tagliati che ardono in un luogo in cui c’è divieto di discarica. Quindi hai poco da inc…arrabbiarsi con chi ha messo in onda la VERITA’ (friila comu vo, sempri cucuzza è!)
    A proposito di pini…
    E’ EVIDENTE CIO’ CHE SI E’ “PERPETUATO”! E, se non fosse stato per Bruno P., come lo chiami tu, e per altri cittadini che si sono interessati – poco importa che siano o no contrari a questa amministrazione -, a quest’ora di alberi ne sarebbero rimasti ben pochi, visto che erano, e sono, tutti nelle stesse condizioni. Con sarcasmo mi viene da dire che “in ricordo della mattanza dei tonni, ad Oliveri si è avviata la mattanza dei pini”.
    Per i marciapiedi è vero che non è colpa solo di questa amministrazione, ma è vero che, dopo quasi un anno di mandato, i marciapiedi sono nelle stesse, medesime, uguali condizioni, anzi, PEGGIO!
    Visto che il mio commento possa esser scambiato per critica negativa distruttiva, quindi potrei essere ingiustamente accusato, faccio una proposta: tu proponi la discarica di inerti, io propongo un centro di raccolta di materiali diversi: elettrodomestici usati (sai il vecchio caro “FREON” dei frigoriferi vecchi i danni che fa e inerte non è?) le pile, l’olio di frittura, l’olio delle macchine, i copertoni…) insomma la lista è lunga.
    Chiudo ricordandoti, per questa e per altre occasioni che ho letto nel tuo blog, la frase in apertura del mio commento.
    N.N.

    RispondiElimina
  4. Gentile N.N,
    non vorrei sembrarti irriverente ma,hai riletto quanto da te scritto prima di pubblicarlo?
    Secondo te,quanto da me denunciato il 30 maggio 2009 e' imputabile a questa amministrazione che si e' insediata il mese dopo? Se la risposta e' no,come mi auguro, io sarei complice di cosa?
    E poi,sei sicuro di aver letto quanto da me scritto sull'abbattimento degli alberi? Spero di no.Perchè, in caso contrario,
    ti chiedo scusa ma qualche dubbio sulla tua salute mentale....viene.Eccome se viene.

    RispondiElimina
  5. Ma - almeno su una cosa ha ragione questo NN: ci vuole la raccolta differenziata .....

    RispondiElimina